Giornata nazionale del trekking urbano 31 ottobre 2014 ad Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Urbino

Torna il 31 ottobre la giornata nazionale del turismo lento, che giunge nel 2013 alla x edizione e coinvolge 35 città d’arte del territoriologo ufficiale nazionale. nelle Marche sarà possibile partecipare ad escursioni urbane nei capoluoghi di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Urbino (alcune città hanno preferito organizzare gli eventi nei giorni successivi 1 e 2  novembre). Il filo conduttore dei percorsi di quest’anno sarà, in tutta Italia, la Grande Guerra.

Ecco gli appuntamenti nelle città delle Marche che aderiscono all’iniziativa:

ANCONA: Ancona e la grande guerra. Dal monumento ai Caduti alla mole 1 e 2 novembre

Il 24 maggio 1915, primo giorno di guerra per il regno d’Italia, Ancona è subito attaccata dalla flotta austroungarica. I bombardamenti navali causano vittime militari e civili. Durante l’intera fase della Grande guerra il capoluogo dorico è in prima linea, oggetto di incursioni aeree e navali nemiche e base offensiva per idrovolanti, sommergibili, torpediniere e Mas. Altri due eventi meritano di essere ricordati: il tentativo austriaco di catturare o distruggere i Mas di Luigi rizzo alla fonda nel porto di Ancona e l’Impresa di Premuda, la più gloriosa azione militare della regia Marina nel corso di tutta la grande guer- ra. nella circostanza lo stesso rizzo, partito da Ancona, riuscì ad affondare la corazzata nemica “Santo Stefano”. Nel corso del trekking sarà rivissuta l’epopea della città dorica durante tutto il sanguinoso conflitto, a partire dal quartiere Adriatico, sorto dalla memoria bellica (basta notare i nomi delle vie). Sarà un toccante viaggio nella storia nell’anno del centenario dello scoppio della Grande guerra, con due momenti clou: la visita all’’ex Chiesa di Sant’A- gostino, messa a disposizione dalla Marina militare, ove è predisposta una piccola mostra dedicata alla Grande guerra e il “gran finale” alla Mole dove, in collaborazione con il comando regionale della Guardia di finanza, sarà rievocata l’incursione austriaca dell’aprile 1918.

Tempo di percorrenza: 2 ore e 50’ lunghezza: 3 Km

difficoltà: bassa

Punto di partenza: Monumento ai caduti

orario di partenza della visita guidata: ore 9.30

Per informazioni: Settore Beni ed attività Culturali Turismo

Tel. 071 2223125 – 071 2225066 turismo@comune.ancona.it

ASCOLI PICENO: La bellezza diffusa dell’antica città di travertino

Il percorso si snoderà da Piazza Arringo, affascinante e composito palinsesto architettonico, impreziosita dalla facciata rinascimentale della Cattedrale di S. Emidio e dal prospetto barocco del Palazzo dell’Arengo e, dopo aver ammirato la Chiesa di S. Gregorio, erede di un tempio corinzio, ed il Chiostro di S. Domenico, assecondando il pendio, dapprima si raggiungerà, presso le verdi acque del Castellano, la Cartiera Papale, prestigioso esempio di archeologia industriale, per poi, attraverso le chiese di S. Angelo Magno e dell’Annunziata, raggiungere il Colle omonimo, a dominio della penisola turrita. Ridiscendendo, il Teatro romano, il Palazzetto Longobardo e la Chiesa di S. Agostino, monumentali testimonianze di una storia plurisecolare, fusa armonicamente dalle calde tonalità del travertino, il “lapis asculanus” che lustra il salotto cittadino, Piazza del Popolo, ultima tappa dell’itinerario.

 Tempo di percorrenza: 3 ore lunghezza: 5,4 Km

difficoltà: media

Punto di partenza: Piazza Arringo, Palazzo dell’Arengo

orario di partenza delle visite guidate: ore 9.00 – ore 15.00

Per informazioni: Comune di Ascoli Piceno servizio Turismo

Tel. 0736 298334 turismo@comune.ascolipiceno.it www.comuneap.gov.it

FERMO: Fermo agli inizi del ‘900 Fasti e lutti all’ombra della grande guerra

A 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale, Fermo celebra questo mesto anniversario con un itinerario del tutto inedito nel centro storico. In un periodo effervescente dal punto di vista culturale e sociale, il panorama fermano era costellato da personaggi di fama internazionale. La nostra città era protagonista in tutti i campi delle arti liberali con un’atmosfera di rinnovato fervore culturale e desiderio di modernità, grazie soprattutto ai suoi istituti di formazione. Attraeva con le sue bellezze paesaggistiche e i suoi ritrovi alla moda protagonisti assoluti della vita culturale italiana fra i quali Gabriele D’Annunzio e Giosuè Carducci. Durante la Prima Guerra Mondiale sacrifica 400 giovani della sua migliore gioventù: è a questi ragazzi che la città dedica il Trekking Urbano 2014, per un doveroso e sentito tributo, nella speranza di non assistere mai più a una tale dissennata carneficina.

Tempo di percorrenza: circa 2 ore Lunghezza: circa 2 Km

Difficoltà: media

Punto di partenza: MITI – Museo dell’Innovazione e della tecnica industriale, Officine storiche dell’ITI Montani di Fermo, Via Padre Marchionni

Orario di partenza delle visite guidate: ore 9.30 – ore 15.30

Per informazioni: Musei di Fermo

fermo@sistemamuseo.it tel. 0734 217140

Prenotazione obbligatoria, gruppo massimo 25 partecipanti per guida turistica

MACERATA: Macerata e la memoria della grande guerra

31 ottobre e 1 novembre

Il percorso cittadino dedicato alla Grande Guerra si articola su due distinti livelli, intrecciati nel tessuto urbano. Esso tocca siti direttamente ricollegabili ai temi della mobilitazione e dell’assistenza ai soldati. Evidenzia anche alcuni luoghi della memoria, monumenti, lapidi e altre opere di carattere commemorativo del sacrificio bellico, mettendo in luce la particolare importanza che alcuni di essi vennero a rivestire nella fase storica successiva, quando il fascismo ne fece un’opportunità di celebrazione del regime. Si conclude con un’esposizione di cimeli, immagini e documenti dalle collezioni storiche comunali che fanno riflettere sull’enorme impatto che il conflitto ebbe sull’organizzazione sociale ad ogni livello.

Tempo di percorrenza:

(pedonale) circa 2 ore / (ciclabile) circa 1 ora e 30’

lunghezza: 2 Km

difficoltà: bassa

Punto di partenza: P.zza della vittoria / Monumento ai Caduti orario di partenza delle visite guidate:

venerdì 31 ottobre (solo pedonale) ore 16.00 – 16.30 – 17.00

sabato 1 novembre (pedonale e ciclabile) ore 10.00 – 11.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00

Per informazioni: IAT

Tel. 0733 234807 info@maceratamusei.it turismo@comune.macerata.it iat.macerata@provincia.mc.it www.comune.macerata.it

URBINO: La nostra memoria

Prima tappa dell’itinerario è la frazione di Schieti, Comune di Urbino, dove si trova una lapide ai caduti nella prima Guerra Mondiale, recentemente restaurata. Poi si visita il Parco della Rimembranza, con le sue steli commemorative e la Chiesa di Loreto, donazione del Cav. Angelo Moscati alla Città di Urbino. La tromba solista esegue Il Silenzio, viene deposta una corona d’alloro, mentre letture e commenti storici curati dai soci del Comitato di Pesaro e Urbino dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano ripercorrono i nostri 100 anni dalla Grande Guerra. Il cammino continua verso San Bernardino, dov’è la stele del Capitano Francesco Tintori, caduto sul Carso il 16 novembre 1915; intanto l’Orchestra di Strumenti a fiato di Urbino esegue la versione integrale dell’Inno Nazionale Italiano, Inno di Mameli, con la voce solista di M° Silvia Catani. Da via San Donato, attraversate le scalette di San Bartolo, Via Budassi, Via Vittorio Veneto e Via Saffi, si giunge alla sede centrale dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, custode della lapide agli studenti universitari caduti nella Grande Guerra. Diretti in Piazza Rinascimento, si scende per Via Salvalai e per le scalette del Teatro: eccoci a Borgo Mercatale, dove ha sede la Casa Museo Cento Anni di … Risalita Via Mazzini si raggiunge Via Raffaello e quindi la Chiesa di San Francesco, al cui interno c’è la Cappella Gotica votiva dedicata ai caduti. La conclusione in Piazza della Repubblica è affidata all’Orchestra di Strumenti a fiato di Urbino, che esegue la composizione del M° Michele Mangani, La Grande Guerra.

 Orario di partenza della visita guidata: ore 15.00, prenotazione obbligatoria.

Per informazioni:

IAT Urbino tel. 0722 2613

Assessorato al Turismo Comune Urbino tel. 0722 390602/222

Questo articolo è stato pubblicato giovedì, ottobre 30th, 2014 alle 21:06 all'interno della categoria Ancona provincia, Ascoli Piceno provincia, EVENTI MARCHE, Fermo provincia, Macerata provincia, NELLE MARCHE, novembre, ottobre, Pesaro Urbino provincia. Rimani aggiornato! RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

 
Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei COOKIE per migliorare la tua esperienza. Maggiori informazioni