San Claudio al Chienti – Corridonia (MC)

San Claudio al Chienti rappresenta uno dei tesori del romanico marchigiano e italiano. Si arriva alla chiesa percorrendo un poetico viale costeggiato da cipressi, e subito colpiscono le due torri angolari cilindriche, che avvicinano la facciata dell’edificio religioso a quello di un castello fortificato.

San_Claudio_al_Chienti_02

Ma la vera particolarità di San Claudio al Chienti è quella di essere una chiesa “doppia”: si tratta di due ambienti sovrapposti, uguali in pianta, insomma, due chiese in una. La chiesa inferiore sembra risalire addirittura al X secolo, mentre la chiesa superiore, a cui si accedeva attraverso due scale a chiocciola poste nelle torri, è datata ai secoli XI-XII, periodo in cui soprattutto in area francese e tedesca era abbastanza diffuso il modello di “cappella a due piani”, impiegato soprattutto per le cappelle signorili. La scala esterna da cui si accede alla chiesa superiore venne aggiunta nel XIII secolo.

san claudio 3

Tags: , , ,

Questo articolo è stato pubblicato domenica, gennaio 2nd, 2011 alle 11:22 all'interno della categoria Macerata provincia, NELLE MARCHE. Rimani aggiornato! RSS 2.0 feed. Lascia un trackback dal tuo sito.

 
Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei COOKIE per migliorare la tua esperienza. Maggiori informazioni